CHI SIAMO

La nostra storia

L’associazione AES-CCC nasce a Padova nel dicembre 1967 con un grande sogno: concorrere allo sviluppo di ogni uomo e di tutti gli uomini.

Inizialmente sostiene nello stato brasiliano dell’Espirito Santo un progetto di educazione innovativa promosso dal suo fondatore, padre Umberto Pietrogrande. 

Qui i giovani abbandonano la terra per popolare le favelas delle città e il sacerdote intuisce che è necessaria un’azione educativa nuova.

Valorizzando le competenze agrarie, pedagogiche, sociologiche e mediche di alcuni amici universitari, avvia un’attività di INTERSCAMBIO con l’Italia che pone le basi per un nuovo modello di cooperazione rispettoso della cultura dell’altro, fondato sulla reciprocità dell’amore e capace di creare nuove culture.

1967
1972

Come interveniamo

Per rispondere ai bisogni del territorio brasiliano AES-CCC, guidata da Padre Umberto, introduce lo strumento educativo della PEDAGOGIA dell’ALTERNANZA per far crescere le comunità più vulnerabili.

Di matrice francese, questo metodo educativo si fonda su un sistema scolastico nel quale le famiglie sono coinvolte in prima persona nell’elaborazione del piano di offerta formativa della scuola e dove gli studenti trascorrono alternativamente periodi a casa e a scuola, in modo che la cultura appresa venga travasata e trasformi le comunità di origine.

Nel tempo l’associazione ha intrapreso azioni in molti altri Paesi del sud-America, dell’Africa e dell’Europa, declinando in contesti profondamente diversi la metodologia dell’interscambio.

In tutti i progetti l’azione di AES-CCC ha come finalità prioritarie l’eliminazione della povertà, la giustizia sociale, la promozione e protezione dei diritti umani.

E’ pertanto volta a contribuire a una cultura dell’accoglienza, del dialogo, della pace e della solidarietà attraverso l’educazione e l’interscambio tra i popoli, che favoriscano da una parte la condivisione di esperienze umane e conoscenze, dall’altra percorsi di autosviluppo e di cura sostenibili.

La strada che percorriamo

Costruiamo azioni responsive dei bisogni delle comunità locali e portando soluzioni innovative, con particolare attenzione alla formazione quale strumento efficace per la crescita delle persone più vulnerabili.

La metodologia operativa, passa attraverso la costruzione di una solida rete di partenariato con istituzioni e realtà associative, l’investimento in figure professionali per la gestione tecnica dei progetti, una costante attenzione all’aggiornamento delle strategie di comunicazione  in funzione delle sfide sociali attuali e la creazione di percorsi di approfondimento degli ideali e della spiritualità delle origini.

Le aree di intervento sono rappresentate principalmente da:

  • progetti di cooperazione allo sviluppo  in Africa e America Latina con focus sulla lotta alla malnutrizione, al lavoro femminile, all’alfabetizzazione, alla formazione delle famiglie rurali;
  • sostegno a distanza in Brasile e Bulgaria per la protezione delle categorie fragili;
  • iniziative di interscambio in ambito sociale, culturale, economico in Bulgaria, Brasile e Italia;
  • iniziative di educazione alla cittadinanza globale in Italia con percorsi di formazione nelle scuole e attività di animazione socio educativa per l’attivazione dei giovani.

Il nostro sguardo al futuro

Interscambio e reciprocità sono le parole chiave del nostro agire e vogliamo che caratterizzino i rapporti tra noi, i vari gruppi di lavoro dell’AES, noi e le organizzazioni con cui lavoriamo, in modo che ci sia uno scambio di esperienze continuo che vada ad arricchire il nostro patrimonio storico e valoriale, creando Comunità.

Presentazione di AESccc

César Roberto Colnago