PROGETTO LOTTA ALLA MALNUTRIZIONE E DI PROMOZIONE DELLE FILIERE AGROALIMENTARI GESTITE DALLE DONNE RURALI NELLA PROVINCIA DI BOULGOU (Burkina Faso)

DURATA DEL PROGETTO: 2 anni, da giugno 2019.

AREA DI INTERVENTO: 50 villaggi della provincia di Boulgou, Diocesi di Tenkodogo (Burkina Faso)

SETTORE DI INTERVENTO:

  • Servizi di salute comunitaria e lotta alla malnutrizione
  • Trasformazione agroalimentare
  • Empowerment femminile

PARTENARIATO:

  • ONG AES-CCC, Capofila;
  • Organisation Catholique pour le Développement et la Solidarité (OCADES);
  • Union des Associations des Femmes de la Commune de Garango pour la Solidarité (UAFCGS)

COFINANZIATO DA:

  • 8 Per Mille della Chiesa Cattolica

PROGETTUALITÀ BIENNALE:
ll progetto, finanziato con fondi dell’8Xmille della Chiesa Cattolica, intende contribuire alla lotta alla malnutrizione infantile nella provincia del Boulgou, affrontandola secondo un approccio multisettoriale che combina promozione della salute comunitaria per la lotta alla malnutrizione acuta e cronica dei bambini, miglioramento della sicurezza nutrizionale delle famiglie rurali, rafforzamento delle filiere di trasformazione dei Prodotti Forestali Non Legnosi (PFNL) ad alto valore nutrizionale gestiti da gruppi di donne rurali. Questi obiettivi saranno conseguiti attraverso la disseminazione di pratiche innovative che l’Ong AES e i suoi partner locali hanno già sperimentato nella regione Centre-Est.
Il progetto assicurerà complessivamente la copertura di 50 villaggi della provincia del Boulgou e raggiungendo come beneficiari diretti circa 4.000 bambini e 3.000 donne

ATTIVITÀ:

  • Attivazione di strutture partecipative comunitarie
  • Programma di screening semestrali dei casi di malnutrizione infantile a livello di villaggio e incontri di sensibilizzazione sulla corretta alimentazione rivolti alle mamme con bambini della fascia 0-59 mesi
  • Realizzazione di 7 orti comunitari con tecniche a basso costo e impatto ambientale per la coltivazione di specie sensibili alla nutrizione
  • Avvio di 2 centri servizi per la trasformazione dei PFNL prodotti dai gruppi di donne rurali, per la formazione delle donne stesse e per la certificazione di qualità dei prodotti trasformati
  • Realizzazione di 15 ha di riserva protetta di Karité e impianto di 5.000 alberi di moringa per il rafforzamento della filiera agroalimentare dei PFNL

La popolazione locale parteciperà attivamente all’implementazione delle attività a livello di villaggio e assicurerà un contributo economico apportando gratuitamente manodopera e materiali da costruzione.
Le attività di salute comunitaria attivate dal progetto saranno inserite nei piani di azione dei Distretti Sanitari locali che ne assicureranno la continuità futura. Gli orti e le aree protette di PFNL saranno gestiti a livello comunitario così da assicurarne la sostenibilità grazie all’impegno delle donne beneficiarie. La continuità dei centri servizi sarà invece garantita dai partner e maggiori entrate saranno assicurate dal miglioramento della qualità dei prodotti e dal conseguente accesso a mercati più remunerativi.

BENEFICIARI:

  • 4.000 bambini
  • 3.000 donne
  • Popolazione locale di 50 villaggi della provincia del Boulgou.